FAQ



Come riportato nel bando il riferimento normativo è l’art. 8, comma 1, lett. g) del RR 1/2004, che qui riportiamo per chiarezza:

g) non essere titolare del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare nel territorio nazionale e all’estero. È da considerarsi adeguato l’alloggio con una superficie convenzionale complessiva, data dalla superficie utile più il 20% per aree accessorie e servizi, nelle seguenti misure:


Superficie convenzionale in mq

Superficie utile

Superficie accessoria

Superficie totale

Componenti nucleo familiare

45

9

54

1 - 2

60

12

72

3 - 4

75

15

90

5 - 6

95

19

114

7 o più

È necessario portare la ricevuta dell’appuntamento per il rinnovo, tenuto fermo che il permesso di soggiorno deve essere almeno biennale e deve essere prodotta la documentazione per tutto il nucleo famigliare.

Sì è uno dei documenti obbligatori per presentare la domanda di partecipazione e deve essere prodotta dal CAF convenzionato.

No non è possibile consegnare la certificazione Isee ma Isee Erp come richiesto dalla Convenzione urbanistica e questo deve essere calcolato esclusivamente presso un Caf convenzionato con il progetto

Il CAF convenzionato con il progetto MONETA è il CAF “Gli Esperti dell’Impresa” che ha messo a disposizione le sedi di via Brofferio 10 e via Giacosa 1. Per prendere l’appuntamento telefonare al 0226168300. Recati munito di tutti i documenti necessari e verrai assistito nella compilazione del documento “Attestazione del reddito del nucleo familiare”

La somma che dovrai corrispondere per il servizio per la domanda di un appartamento in locazione (Attestazione del Reddito del nucleo familiare) è di € 25,00 iva compresa.

Sì, basta richiedere al CAF anche la redazione di questo documento anticipandolo al momento della chiamata per prendere l’appuntamento.

Il costo di registrazione del contratto di locazione a canone convenzionato è di 67€, 50% a carico del proprietario e 50% a carico del conduttore. Il costo del rinnovo è di 67 € allo scadere pei primi 4 anni.

Una volta concluso il percorso conoscitivo, il gestore verificherà la possibilità di abbinamento all’appartamento adeguato disponibile per il candidato, tenendo conto del regolamento regionale che disciplina il rapporto componenti nucleo famigliare e superficie appartamento, come illustrato nella tabella riportata alla FAQ n. 1. Una volta abbinato l'alloggio al nucleo familiare, in base all’Art. 6 dell'Avviso di Moneta, si procederà alla verifica della sostenibilità del canone di locazione. In seguito verrà proposto l’appartamento alla famiglia abbinata.

Come indicato al punto b) del paragrafo “criteri di selezione” dell’Avviso di Moneta, la partecipazione alla fase conoscitiva per il progetto Moneta più valore all’abitare potrà essere valida anche per altri progetti promossi dal fondo FIL1. Sarà necessario procedere alla candidatura come richiesto dall’Avviso e quindi comunicare ai gestori sociali dei due progetti d’interesse la partecipazione già svolta, così che possano essere effettuate le opportune verifiche.

Le spese condominiali non sono comprese nel canone di locazione. Il preventivo calcolato all’anno è di 25 € al mq. e consistono in: manutenzione impianti e manutenzione parti comuni, utenze, servizi comuni.

Una volta proposto l'alloggio al nucleo familiare, la famiglia effettuerà una prenotazione versando una caparra di 500 €. Al momento della firma del contratto definitivo, questa caparra verrà scalata dal deposito cauzionale che corrisponde a tre mensilità di canone.